lunedì, Aprile 15, 2024
HomePrimo PianoSicurezza sul lavoro: Calderone illustra le criticità e le misure in campo

Sicurezza sul lavoro: Calderone illustra le criticità e le misure in campo

Il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, Marina Calderone, ha informato il Consiglio dei ministri in merito alla situazione della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, un tema di primaria importanza per il benessere dei lavoratori e la competitività del sistema produttivo italiano. L’incidente di Firenze e l’attività ispettiva – Il Ministro ha illustrato le informazioni disponibili sul grave incidente accaduto a Firenze lo scorso venerdì, sottolineando che l’accertamento dei fatti è ancora in corso da parte della polizia giudiziaria.

Ha poi informato il Consiglio sull’attività ispettiva svolta nel corso del 2023, evidenziando le criticità emerse, soprattutto nel settore edile: 92.658 accessi totali, di cui 20.755 in materia di salute e sicurezza (+3.720 rispetto al 2022); 76,48% di irregolarità nel settore edile; 85,2% di irregolarità nelle aziende impegnate nei lavori del superbonus 110%.

Il quadro infortunistico e le misure in campo – Nonostante un calo del 16,1% rispetto al 2022, le denunce di infortunio sul lavoro nel 2023 sono state 585.356, con 1.041 casi mortali (-4,5%). Per contrastare questo fenomeno, il Ministro ha annunciato diverse misure:
• Aumento del personale ispettivo: il numero di ispettori del lavoro è salito a 3.198, con un incremento del 40% dell’attività investigativa prevista per il 2024
• Sblocco delle assunzioni: saranno assunti nuovi ispettori del lavoro, Carabinieri, Inps e Inail per rafforzare i controlli
• Potenziamento della tutela: un nuovo provvedimento sarà discusso dal Consiglio dei ministri per migliorare la salute e sicurezza sul lavoro, rafforzare le ispezioni e le sanzioni, contrastare il subappalto e la somministrazione illecita, qualificare le imprese, formare datori di lavoro e lavoratori e tutelare le aziende regolari.

Un impegno per il futuro – La sicurezza sul lavoro è una priorità per il Governo. Le misure annunciate dal Ministro Calderone rappresentano un passo importante per migliorare la situazione e tutelare i lavoratori italiani.

L’alto tasso di irregolarità nel settore edile è un dato preoccupante che richiede un impegno costante da parte di tutte le istituzioni coinvolte.
Il potenziamento dell’attività ispettiva e l’introduzione di nuove misure di tutela sono necessari per contrastare questo fenomeno e garantire la sicurezza dei lavoratori. Inoltre, è utile sottolineare l’importanza della formazione: sia i datori di lavoro che i lavoratori devono essere adeguatamente formati sui rischi e le procedure di sicurezza per poter lavorare in modo sicuro. La sicurezza sul lavoro è un diritto fondamentale e un investimento per il futuro del Paese.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments

Vai alla barra degli strumenti